Alfredo Romano: “Alla ripresa ci sarà da soffrire, ma non molleremo”

10/01/2017
Il capitano del Gubbio, Alfredo Romano, si presenta oltremodo carico per la ripresa dell’attività e in vista della seconda parte di stagione che per il Gubbio inizierà contro il Lumezzano, domenica 22 gennaio allo stadio “Barbetti”. “Mi aspetto di continuare così come abbiamo finito il 2016 – dice Romano - da squadra che non molla mai, così come accaduto a Bolzano nell’ultima gara dello scorso anno. Il 2016 – continua il capitano rossoblù – è stato un anno fantastico, veramente da ricordare, con la strepitosa rimonta e la vittoria in serie D e la Lega Pro vissuta da protagonisti”. Proprio sulle differenze tra le due categorie si sofferma Romano: “Per assurdo – dice il centrocampista – c’è più dinamicità in serie D che in Lega Pro, dove ti lasciano più spazi, ma l’organizzazione di gioco è veramente superiore. Le differenze tra le due categorie stanno proprio nell’organizzazione tecnico-tattica.
“Per la vittoria del campionato, devo riconoscere che il Pordenone mi ha fatto una grandissima impressione, ma alla fine la spunterà una tra Parma, Venezia e Padova che hanno a disposizione budget veramente di altra categoria e faranno pesare il mercato di gennaio. Il Gubbio è nel lotto delle pretendenti per un posto playoff e lì vogliamo restare. Alla ripresa del campionato, come sempre, ci sarà da soffrire perché rischia di essere un vero e proprio nuovo torneo, ma non molleremo”.
Infine Romano spiega il rifiuto alle reiterate avance del Matelica, squadra di vertice della serie D: “Il Matelica, già in estate si era fatto avanti e poi nuovamente a dicembre, nella finestra di mercato riservata ai dilettanti, ma ho detto di no. Credo fermamente nel progetto Gubbio, nella continuità e soprattutto, mi piace portare a termine quello che inizio”.
Condividi:

risultati 2015-2016

Photo Gallery

Facebook