“Con il Sudtirol c’è stato lo spirito giusto”

05/09/2016

“Abbiamo provato a vincere la partita, e lo spirito è stato quello giusto, la squadra ha interpretato bene la sfida con il Sudtirol”. Con queste parole il tecnico Giuseppe Magi, durante la conferenza di oggi pomeriggio allo stadio “Barbetti”, è tornato sull’1-0 di sabato scorso ottenuto contro la formazione allenata da Viali nella seconda giornata di campionato.

“Dobbiamo provare a giocare di più la palla nella metà campo avversaria – ha poi proseguito Magi – ma fa parte del nostro percorso, lavoreremo per raggiungere anche questo obiettivo. Di sicuro ho una stima immensa nei confronti di questo gruppo, perché sta affrontando la stagione nella maniera giusta, anche se dobbiamo comunque rimanere con i piedi per terra e crescere a livello di mentalità. I 4 punti conquistati nelle prime due giornate di campionato devono essere un punto di partenza, non di arrivo”.

In sala stampa erano presenti poi anche i calciatori Lorenzo Burzigotti e Andrea Zanchi. “Siamo stati compatti – ha affermato il centrale arrivato dal Messina – ed è quello che dovevamo fare perché sapevamo che loro erano una squadra molto fisica. Sono contento perché comunque portare a casa i tre punti era importante, e mi è piaciuto molto anche lo spirito con il quale tutta la squadra ha affrontato la partita. Ho trovato un ambiente ideale per fare calcio, già l’anno scorso ero stato vicino al Gubbio e appena c’è stata la chiamata da parte della dirigenza rossoblù ho fatto di tutto per velocizzare il trasferimento, perché volevo fortemente venire qui”.

“Il Sudtirol è una buona squadra – ha quindi affermato Andrea Zanchi – siamo stati bravi a rimanere compatti e a sfruttare al meglio le occasioni create, aspetto molto importante perché bisogna essere concreti e fare punti anche quando non si riesce ad avere tantissime opportunità sotto porta. In più, parte l’occasione iniziale, non abbiamo concesso praticamente nulla ai nostri avversari, e l’obiettivo deve essere quello di continuare ad affinare ancora di più i meccanismi difensivi. Di certo questa buona partenza in campionato dipende anche dall’essere ripartiti da un blocco importante, composto da alcuni giocatori e dall’allenatore dello scorso anno, perché è più facile andare tutti nella stessa direzione ed è la via migliore per ottenere risultati importanti”.

Magi-Burzigotti-Zanchi

Condividi:

risultati 2015-2016

Photo Gallery

Facebook