L’allenatore Magi sul momento del Gubbio

22/03/2017

 

“Sono passati 3 giorni, ma mi sento di ritornare sull’amara sconfitta di Teramo”. Il tecnico del Gubbio, Giuseppe Magi, ha ancora dipinta nel volto l’amarezza per la brutta domenica trascorsa in terra d’Abruzzo, a pochi giorni dalla difficile e però stimolante gara interna contro il Parma.  “I tifosi del Gubbio – prosegue Magi – non pretendono che noi vinciamo tutte le partite; vogliono che lottiamo su tutti i palloni e che onoriamo la gloriosa maglia rossoblù con grinta e determinazione, cosa che purtroppo, per mille motivi, non è accaduta domenica scorsa. Dispiace molto a tutti noi aver subito una sconfitta così pesante e soprattutto dispiace non aver difeso secondo le nostre potenzialità la maglia del Gubbio”.

“Questa sconfitta ci ha toccato nell’orgoglio – prosegue il tecnico del Gubbio – e ci è servita da lezione. Ora è necessario per noi richiamare lo spirito e la grinta eugubina. Stiamo attraversando purtroppo un periodo difficile della stagione. E’ inutile negare che siamo un po’ in difficoltà e quindi chiediamo l’aiuto di tutti e di tutto l’ambiente. Restiamo uniti – dice Magi – perché ne usciamo  se siamo tutti insieme, squadra, società, tifosi. Abbiamo  bisogno del sostegno dei tifosi rossoblù”.

“Da parte nostra – conclude il tecnico del Gubbio – metteremo tutto l’ impegno possibile a cominciare dalla gara di domenica (ore 16,30 stadio ‘Barbetti’) contro il Parma, dalla quale mi aspetto, al di là del risultato,  una grande prova di carattere e sono certo che la squadra non deluderà sotto l’aspetto dell’impegno, della grinta e della determinazione, necessarie per affrontare un grande avversario come la squadra emiliana”.

Condividi:

Photo Gallery

Facebook