L’avversario ai raggi X: il Pordenone

18 febbraio 2018

L’avversario di giornata del Gubbio è il Pordenone del neo tecnico Fabio Rossitto. Come noto, i ramarri vengono da due sconfitte consecutive (Feralpi in casa e Sudtirol nel recupero di mercoledì in trasferta) e in classifica il loro score parla di 30 punti (3 in più del Gubbio) in 23 incontri disputati: 7 vittorie, 9 pari e 7 ko con 27 gol realizzati e 28 incassati. Fuori dalle mura amiche i neroverdi hanno vinto 3 volte, pareggiando in 5 casi e perdendo 3 volte, con 7 gol fatti e 7 subìti. Per quanto riguarda l’organico, c’è poco da dire, in quanto i nomi che lo compongono parlano da soli. Una squadra costruita senza dubbio per stare nelle zone nobili della classifica, ricca di giocatori forti e di esperienza. Un gruppo capace mesi fa, di eliminare in Tim Cup il Cagliari e mettere paura all’Inter a San Siro sempre nella coppa nazionale. ULTIMA VITTORIA FUORI DALLE MURA AMICHE: a Teramo il 3 febbraio (0-1); PRESIDENTE: Mauro Lovisa; POSIZIONE IN CLASSIFICA: 11°; MIGLIOR MARCATORE: Gerardi,Ciurria (5 reti); COLORI SOCIALI: neroverde; ALLENATORE: Fabio Rossitto; PROBABILE FORMAZIONE (4-3-3): Mazzini; Formiconi, Stefani, Bassoli, De Agostini; Misuraca, Burrai, Zammarini; Ciurria, Nocciolini, Cicerelli.

Condividi:

risultati 2015-2016

Facebook