Presentato Giovannini Cornacchini e tutto lo staff tecnico

17/06/2017

E’ stato presentato ufficialmente stamattina il neo tecnico rossoblù Giovanni Cornacchini,  affiancato come vice da Renzo Tasso, con cui ha allenato nelle ultime stagioni ad Ancona e Viterbo, con la conferma di Giovanni Pascolini tecnico portieri e Luca Palazzari come preparatore atletico.

Cornacchini afferma subito: “È’ stata una scelta chiara e netta. Senza dubbi. Ho avuto il piacere di giocare a Gubbio e so che è una piazza calda molto attaccata alla squadra Nella stagione passata  il Gubbio ha compiuto un cammino molto valido; il mio compito sarà quello di eguagliare e migliorare le prestazioni scorse, ma i punti dello scorso anno non devono essere un peso. Nella costruzione della squadra voglio giocatori che siano prima uomini e pronti a dare il tutto per tutto.  Di certo il Gubbio ha un’ossatura e vedremo  quante saranno le novità, se ci saranno cambiamenti ancora non ho avuto tempo di verificare.Di certo serve  un attaccante moderno, che lavori per la squadra, che sfrutti al meglio le potenzialità di Ferretti. Così come sarei contento se rimanesse Casiraghi: è un giocatore duttile, che conosco bene per averlo avuto ad Ancona.”

Patron Notari afferma che il felling con il mister è scattato subito perchè in lui ha rivisto una persona battagliera e che prioritario sarà riportare il grande pubblico allo stadio, ” Poi sarà importante lanciare qualche nostro giovane- afferma il Presidente- perchè la politica del vivaio deve garantirci continuità negli anni. E poi ovviamente saranno importanti i risultati perché io sono uno a cui non piace mai perdere”.

E se il direttore sportivo Pannacci conferma che “Ferretti resterà al 99,9% mentre su Volpe ci sono trattative”, precisando però che “non arriverà nessun giocatore che non sia gradito al mister, fermo restando che prima dovremo vendere e poi comprare”, anche Renzo Tasso riconosce che la sfida di Gubbio per lui, eugubino purosangue e figlio di un ex presidente rossoblu,  una sensazione particolare che faccio fatica a descrivere. A livello di motivazione ne avrò tantissima. Sono stato contattato per la seconda volta da Notari, mi sento una grande stima, mi sento di dover contraccambiare questa stima. Le persone che danno fiducia non possono essere tradite. Giovanni Cornacchini e’ un  riferimento nella vita in campo e fuori, e’ come un fratello. Palazzari ha lavorato con me nelle giovanili. Conosco Pascolini. Insomma è’ uno staff tecnico già affiatato. Ci ha convinto la grande passione e la grande umiltà. Quello che riconosco a questa gestione, è’ proprio la schiettezza dei rapporti e l’unicità dell’ambiente eugubino. Quando abbiamo incontrato ragazzi che aveva vestito la maglia rossoblu’, hanno parlato di Gubbio in una maniera straordinaria, Casiraghi ha preferito venire a Gubbio che seguirci a Viterbo. L’anno scorso Iannarilli che era a Viterbo ci ha detto che a Gubbio sarebbe tornato a piedi”.

 

Condividi:

risultati 2015-2016

Photo Gallery

Facebook