Rewind 2017: i ricordi dell’anno appena archiviato

4 gennaio 2018

Siamo entrati ufficialmente nel 2018. Il calendario e i tanti ricordi che hanno caratterizzato il 2017 del Gubbio passano agli archivi. Facciamo quindi un rewind, riepilogando fatti e risultati dell’anno appena concluso.

GENNAIO- Dal mercato di riparazione arrivano Lafuente, Piccinni, Zandrini e Stefanelli. Se ne vanno invece Narciso (Teramo), Musto (Lumezzane) e Pollace (Racing Roma). Per quanto riguarda il campo, il 2017, inizia subito con una partita rinviata per neve, quella in casa con il Lumezzane. Nell’unico incontro di gennaio i rossoblù di Magi vengono superati dalla Samb al “Riviera delle Palme” 2-0.

FEBBRAIO- E’ un mese estremamente positivo, perchè in 5 gare i rossoblù conquistano 8 punti che significano la quasi matematica salvezza. Il Gubbio batte infatti Feralpi Salò e Lumezzane e pareggia con Padova e Albinoleffe. Perde solamente il 25 febbraio in casa del Forlì 1-0.

MARZO- E’ il mese dei brutti scivoloni di Teramo 6-0 e di quello casalingo con il Parma 1-4. Ma nello score eugubino c’è pure un pari a Macerata (0-0) e una vittoria in casa contro l’Ancona 3-2.

APRILE- Aprile dolce dormire? Non proprio, perchè dopo un ko a Santarcangelo, la squadra di Magi vince con Fano 1-0, Mantova 3-2, pareggia a Reggio Emilia 1-1 e con il Venezia (già promosso in B) 0-0. Il 30 aprile, penultima giornata, arriva uno ko a Bassano del Grappa 3-0.

MAGGIO- E’ il mese dei Ceri. E’ il mese degli eugubini. Il 7 maggio, i Ceri tornano in città e il Gubbio, nel pomeriggio, trascinato anche dall’atmosfera ceraiola che si respira al Barbetti, batte 3-2 il Modena e accede ai play-off, dove se la vedrà con la Sambenedettese. Per il Gubbio che ritornava nei professionisti dopo un anno di purgatorio in D, sesto posto alle spalle di squadre attrezzatissime quali Venezia, Parma, Padova, Pordenone e Reggiana. Il 13 Maggio, è quindi sfida play-off ad eliminazione diretta contro i marchigiani di Sanderrra, che però prevalgono a Gubbio 2-3. Stagione finita, ma senza dubbio da ricordare. Il sesto posto è un ottimo risultato. A fine mese, arriva l’addio ai colori rossoblù del tecnico Giuseppe Magi.

GIUGNO- E’ un mese particolare, nel quale si inizia a programmare la nuova stagione. Viene ufficializzato il nuovo allenatore Giovanni Cornacchini, insieme al suo vice Renzo Tasso e al nuovo preparatore atletico Luca Palazzari

LUGLIO- Il 15 scatta il ritiro in sede e in gruppo ci sono tanti volti nuovi: Dierna, Paolelli, Turrin, Fontanesi, Cazzola, Lo Porto, Ciccone, De Silvestro. Cavalli di ritorno Nicola Malaccari e l’attesissimo Ettore Marchi che ritrova la squadra della sua città, dopo una carriera con le maglie di Triestina, Sangiovannese, Bellaria, Sassuolo, Benevento, Pro Vercelli e Reggiana. Il 30 luglio, prima gara ufficiale al Barbetti di Tim Cup. I rossoblù battono 1-0 il Monterosi compagine di serie D, grazie al gol di Valagussa. Gubbio che avanza e che incontrerà il Perugia nel turno successivo.

AGOSTO- Il 6, i rossoblù vengono superati 2-1 dal Perugia in Tim Cup ed escono dalla competizione. Poi le classiche amichevoli estive: il Memorial Mancini contro l’Ascoli e il Memorial Ceccarelli contro Real Padule e Padule San Marco, oltre all’amichevole in casa della Pietralunghese. Sul fronte acquisti viene ufficializzato il difensore Paramatti, figlio d’arte, mentre il portiere Turrin dopo quasi un mese di ritiro decide di cambiare aria, accasandosi alla Reggina. L’esordio in campionato (27 agosto), sul campo del Vicenza, non è dei migliori. La squadra di Cornacchini viene infatti superata 3-0. Nell’ultimo giorno di mercato (31 agosto) approdano in rossoblù Manari, Libertazzi, Jallow e Sampietro.

SETTEMBRE- Mese amaro per i colori eugubini. E’ sfortunato l’esordio in casa contro il Santarcangelo (1-2). Primo punto stagionale (terza giornata) a Portogruaro col Mestre (1-1), poi due ko consecutivi con Samb in casa (0-2) e a Bergamo con l’Albinoleffe 2-1 che costano la panchina a Giovanni Cornacchini e Renzo Tasso. Al loro posto ecco Dino Pagliari e il suo vice Maurizio Tacchi.

OTTOBRE- L’esordio del tecnico ex Pisa, è positivo. Al Barbetti, il 1 ottobre il Gubbio prevale di misura (1-0) sul Sudtirol. Un mese positivo in termini di risultati, perchè arriva poi il pari di Pordenone 2-2, le vittorie con Fano e  Reggiana. Le uniche note stonate del mese sono: la sconfitta casalinga in coppa Italia di serie C con la Samb 1-3 (18 ottobre) e  il ko di Salò in campionato (22 ottobre).

NOVEMBRE- Quattro punti in cinque incontri a novembre. Tre ko con Renate, Ravenna e Triestina. Una vittoria in trasferta a Teramo 1-2 e il pari con la Fermana a reti bianche al Barbetti.

DICEMBRE- Si conclude l’annata solare. In tre partite casalinghe: due vittorie con Bassano e Padova e un pareggio con il Vicenza. Nell’ultima gara del 2017, i rossoblù vengono superati a Santarcangelo 1-0.

Condividi:

risultati 2015-2016

Facebook