Squalifica e multa, la società ha già inoltrato ricorso

26/04/2016

“Una vera e propria mazzata”. Sono le prime parole del presidente del Gubbio, Sauro Notari, alla notizia della squalifica per due turni del “Pietro Barbetti” con gare da giocare in campo neutro a porte chiuse e multa di 5.000 euro, in seguito ai fatti accaduti domenica scorso al termine della gara Gubbio – Foligno che ha sancito il ritorno tra i professionisti della squadra rossoblù. La società eugubina, difesa dall’avvocato Mario Monacelli, ha già inoltrato ricorso avverso la decisione del giudice sportivo, corredata anche di immagini televisive.

“Siamo dispiaciuti soprattutto perché la decisione del giudice sportivo, oltre a privarci della possibilità di chiudere davanti ai nostri tifosi e festeggiare la promozione contro il Viareggio, ci impedisce di giocare in casa la gara della poule scudetto nel triangolare con Parma e Sambenedettese. Ripeto – conclude Notari – è una vera e propria mazzata che non riusciamo a capire”.

Condividi:

Photo Gallery

Facebook